Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Operazione trasparenza

Amministrazione trasparente

fondi strtturali

 

 Logo Alterfake

 iso 9000

 

Comunicazioni

 

Richiesta rinnovo C.P.I.

 carta intestata

Prot. N. 11403/A2                                                                                                                         Palermo, 04/01/2013

 

PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO

AREA SERVIZI ALLA PERSONA

DIREZIONE POLITICHE SOCIALI, GIOVANILI E ISTRUZIONE

Ufficio programmazione e Diritto allo Studio

Via Roma,19

Palermo

c.a. Dott.ssa Mattea Volpe

Fax: 091/662 88 12

 

DIREZIONE EDILIZIA SCOLASTICA

 c.a. Ing. Fardella

Via Roma, 19

Palermo

 

E p.c.                             REGIONE SICILIANA

c.a. ON. PRESIDENTE

DOTT. ROSARIO CROCETTA

 

ASSESSORATO ISTRUZIONE

E FORMAZIONE PROFESSIONALE

c.a. ASSESSORE P.I. E F.P.

DOTT.SSA NELLI SCIALABRA

 

U.S.R. SICILIA

DIREZIONE GENERALE

c.a. DOTT.SSA MARIA LUISA ALTOMONTE

 

R.S.P.P. ING. LA PORTA ROBERTO

R.L.S.

PROFF. VITELLO

VIZZINI

BONOMO

A TUTTO IL PERSONALE IN SERVIZIO

AI COMPONENTI

DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO

 

OGGETTO: RCHIESTA RINNOVO C.P.I.  - PLESSO SUCCURSALE DI PROPRIETA’ DELL’ENTE PROVINCIA SITO IN VIA PASSAGGIO DEI PICCIOTTI, N. 1 - PALERMO

 

Facendo seguito alle reiterate richieste inviate, ai fini della risoluzione dei problemi presenti negli edifici occupati da questa istituzione scolastica (plesso succursale via Passaggio Dei Picciotti, n. 1) – alcune delle quali rimaste prive di riscontri oggettivi - si torna ancora una volta a sollecitare il Vs intervento, in particolar modo per quanto riguarda le opere necessarie alla messa a norma degli edifici ai sensi dei Decreti in vigore - DM 26 agosto 1992, DPR 151/11 relativo alla prevenzione degli incendi, DM 37/08 e D.Lgs. 81/08 e s.m.i.-.

 

Con l’occasione si richiede, alle persone in indirizzo, ognuna per le rispettive competenze:

  1. la verifica che la fruibilità dei locali avvenga secondo le normative vigenti;
  2. il ripristino della funzionalità delle lampade di emergenza ed il controllo della corretta funzionalità e manutenzione del gruppo di pressurizzazione antincendio;
  3. altri locali in considerazione del fatto che la normativa vigente non permette di utilizzare immobili, sprovvisti di CPI, dove si svolgono attività scolastiche con un numero superiore a 100 unità (richiesta discussa dal consiglio di istituto e dal collegio docenti  come si evince dai rispettivi verbali n° 7 del 23.10.13 e n° 05 del 23.10.13);
  4. la creazione di locali atti a contenere gli archivi;
  5. l’aggiornamento di tutta la documentazione necessaria a codesta Istituzione scolastica per richiedere la SCIA, per l’ottenimento e/o il rinnovo dei CPI del Plesso succursale, qualora non fosse stato già richiesto in precedenza;
  6. la verifica dell’impianto di terra del Plesso succursale in base al DPR 462/01;
  7. la risoluzione di tutti i problemi evidenziati nelle precedenti note e nel DVR; in ogni caso, la sottoscritta rimane a disposizione per l’eventuale trasmissione di copia dello stesso e/o comunque a presenziare ad una conferenza di servizi da cui possa scaturire un programma per la messa a norma degli edifici di questa istituzione scolastica, tutto ciò per la salvaguardia dell’incolumità degli studenti, dell’utenza e dei lavoratori tutti dell’Istituzione.

 

Non ricevendo espresso diniego all’utilizzo dei locali da parte dei destinatari in indirizzo, sicuramente dotati di adeguate competenze tecnico-amministrative, la sottoscritta si riterrà implicitamente autorizzata a svolgere la normale attività didattica, ma comunque, si riserva pur sempre di interpellare autonomamente gli organi di Vigilanza preposti, al fine di fare verificare le condizioni di sicurezza in cui si svolge l’attività lavorativa nei locali di questa istituzione scolastica.

 

Nel ribadire l’urgenza e la non più procrastinabile messa in sicurezza degli immobili, occupati da questa istituzione scolastica, per eventuali ulteriori situazioni di pericolo a tutela della pubblica incolumità, si vuole ricordare che l’Ente proprietario è obbligato, ai sensi di legge, alla manutenzione degli immobili scolastici forniti, ivi incluso il loro adeguamento nel rispetto delle prescrizioni delle normative sulla sicurezza quali il  D.lgs. 81/2008 e s.m.i., il DM 26 agosto 1992, DPR 151/11 relativo alla prevenzione degli incendi, la legge 43/1990 sulla sicurezza degli impianti, il Decreto del Ministero dello sviluppo economico 22 gennaio 2008, l’art. 54 del DLgs 18.08.2000 n. 267 e l'articolo 8, comma 1, della legge n. 217 del 2010.

 

La presente si doveva ai sensi e per ogni effetto di legge, quale assolvimento d’obbligo di comunicazione all’Ente proprietario, con esonero di ogni e qualsiasi responsabilità sia civili che penali, che in ogni caso rimarranno inevitabilmente ad esclusivo carico dello stesso Ente.

 

Il sottoscritto rimane dunque in attesa di Vostro fattivo riscontro alla presente e porge distinti saluti.

 

                                                                                                                       Il Dirigente scolastico

                                                                                                             (Dott.ssa Margherita Santangelo)

Web Master

Prof. D. N. Messineo